Progetto di N.7 appartamenti ad Urbania (Pu) comparto C5

Il complesso residenziale èstato progettato applicando i principi dei sistemi solari passivi a guadagno diretto; le soluzioni tecniche adottate sono le seguenti:

- idonea collocazione degli edifici all'interno del lotto per evitare le ombre portate da altri edifici;

- forma compatta e regolare degli edifici in modo da minimizzare il rapporto S/V tra la superficie dell'involucro ed il volume costruito;

- orientamento longitudinale degli edifici secondo l'asse est-ovest in modo da esporre uno dei due lati maggiori a sud;

- lato nord con poche e piccole aperture;

- distribuzione degli spazi interni in modo da porre gli spazi principali a sud (soggiorno, camere piccole) e gli spazi secondari a nord (cucina, camere matrimonali);

- ingressi protetti e defilati rispetto ai venti freddi settentrionali;

- collocazione delle finestre di maggiori dimensioni sul fronte sud;

- impiego di muri di grande spessore per massimizzare la massa e quindi l'inerzia termica; in particolare i setti trasversali interni funzionano come sistemi di assorbimento e di accumulo termico; nel periodo sottoriscaldato il guadagno diretto contribuisce al riscaldamento naturale dei locali; nel periodo surriscaldato si prevede che lo sfasamento termico sia superiore alle 8/10 ore;

- le logge esterne esposte a sud possono essere trasformate in serre solari addossate con ulteriore incremento del guadagno diretto per i locali retrostanti; nel periodo estivo il surriscaldamento tipico delle serre viene evitato in quanto le superfici vetrate verticali sono apribili completamente;

- sistemi di ombreggiamento degli spazi interni costituito dalle logge che nel periodo surriscaldato intercettano i raggi solari alti delle ore meridiane ombreggiando per intero le grandi finestre meridionali;

- sistemi di ombreggiamento degli spazi esterni costituito da gruppi di alberi di specie caducifoglie posizionati sul lato occidentale del lotto per intercettare i raggi solari bassi dei pomeriggi estivi;

- raffrescamento estivo naturale generato sia dal minor carico termico sulle pareti di maggiori dimensioni (sud e nord) sia dalla ventilazione naturale trasversale;

 

Progetto architettonico e direzione lavori:

Arch.Michele Pietropaolo

Arch.Federica Anniballi

Emanuele Dini

 

Coordinamento con la committenza:

Emanuele Dini

 

Strutturale:ing. Massimo Damiani

Impianti: Ing.Arnaldo Patrignani

Geologo: geol. Adriano Giovannini

Committente:Cooperativa Prima casa

Sicurezza:geom. Alessandro Ferri