Vision

Le trasformazioni dei luoghi, la costruzione di edifici e di infrastrutture, l’insediarsi delle città hanno impegnato l’umanità nel corso della sua storia con alterne vicende di adattamento e/o modellamento dell’ambiente.

Oggi, in Europa, il settore edilizio è uno tra quelli a maggior impatto ambientale in quanto:

- Utilizza il 40% delle risorse non rinnovabili

- Consuma il 45% dell’energia prodotta

- Emette il 40% dell’inquinamento atmosferico

- Produce il 40% dei rifiuti

La progettazione sostenibile, attraverso l’uso appropriato delle risorse naturali ed artificiali, persegue i seguenti obiettivi:

- riduzione dei consumi energetici delle costruzioni in tutto il loro ciclo di vita;

- impegno di materiali, tecnologie e tecniche costruttive appropriate alla natura e alla storia dei luoghi, alle aspettative ed agli usi richiesti;

- chiusura dei cicli della materia e dell’energia (materiali, acqua, aria, ecc.);

- impiego coerente degli impianti tecnologici;

- ricerca delle migliori qualità prestazionali al miglior costo economico-ambientale;

- riduzione dei materiali di scarto;

- minima manutenzione (riparazioni e sostituzioni);

- recupero dei materiali di demolizione.

 

Settori d'intervento

Territorio

- Pianificazione territoriale

- Strumenti urbanistici – pianificazione energetica

- Riqualificazione urbana – programmi complessi

- Giardini e Parchi

Ambiente

- Recupero ambientale

- Ingegneria naturalistica

- Geologia – geotecnica – idrogeologia

- Bonifica, rinaturazione e recupero di aree degradate e siti dismessi

- Studi di impatto ambientale

Paesaggio

- Architettura del paesaggio

- Progettazione urbana

- Disegno del paesaggio urbano

Architettura e ingegneria civile

- Bioarchitettura

- Recupero edifici esistenti 

- Fonti energetiche alternative e rinnovabili

- Impiantistica e intelligent building

- Certificazioni energetiche/Protocollo Itaca

- Progettazione di spazi pubblici (Ristoranti, empori, bar, ecc.)